Frinzi e Muzzolon trionfano nel seconda categoria a Villafranca

Come per il torneo rodeo di terza categoria di febbraio, dove la partecipazione e il livello dei giocatori è stato elevato, anche per il torneo di seconda categoria limitato 2.1 a Villafranca è uscita una competizione di qualità. 160 gli atleti in totale al via nonostante oltre 600 richieste di partecipazione. Peccato solo non aver potuto mostrare l’alto livello espresso dai giocatori per le norme anti covid e i distanziamenti da rispettare. Ad aggiudicarsi le due gare la testa di serie n.1 e portacolori del circolo Mattia Frinzi (2.2) nel maschile, mentre nel femminile ha prevalso l’atleta del CT Scaligero, Martina Muzzolon (2.4) accreditata della testa di serie n.3.

Nel tabellone maschile il 2.2 Mattia Frinzi, atleta veronese tesserato dal 2021 per AT Villafranca, ha avuto la meglio in finale sul 2.4 Mattia Pasini (Guidizzolo). Oltre a Pasini, sconfitto per 60 62, Frinzi ha battuto in sequenza il toscano 2.6 Guelfo Baldovinetti (Ct Giotto), il 2.3 Andrea Melisi (Tennis Gavardo) e in semifinale, dopo tre set molto combattuti, Tommaso dal Santo, 2.3 dei Comunali Vicenza. Degno di nota anche di Pasini, approdato in finale dopo 5 turni difficili. Nel corso del torneo il mantovano ha infatti estromesso Jacopo Rossi 2.7, Tommaso Pederzolli 2.5, oltre ad atleti accreditati come il 2.3 Nicolò Pozzani (Ct Scaligero), l’altro 2.3 e tds n. 2 Riccardo Mascarini (Canottieri Ticino di Pavia) e il 2.4 semifinalista Alessio Savoldi (Ct Barletta).

Frinzi

Mattia Frinzi 2.2 (sx) e Daniele Pasini 2.4 (dx)

Nel tabellone femminile, composto da 45 giocatrici di seconda categoria con partenza gare dalle 2.7, la Muzzolon ha avuto la meglio in due set della 2.3 e tds n. 1 Barbara Dessolis (TC Cagliari). 63 61 il punteggio finale, nonostante la grande forza dimostrata dall’atleta sarda. Per approdate in finale la Muzzolon ha dovuto sconfiggere la 2.5 Vittoria Modesti (CT Argentario), la 2.6 Anna Speri (TC Peschiera del Garda) e la seconda favorita del seeding, la 2.3 Giuliana Bestetti (Vavassori Tennis Team). Dessolis ha invece eliminato in sequenza la 2.6 padovana Elisa Vincenti  (Plebiscito) e la n. 5 del seeding, Gloria Stuani (CT Ceriano) e classificata 2.4.

Muzzolon

Barbara Dessolis 2.3 (sx) e Martina Muzzolon 2.4 (dx)

Tutti gli atleti vanno lodati per il gioco espresso, in particolar modo sono da menzionare nella gara femminile Elisa Vincenti per i 6 turni giocati, battuta dalla finalista Dessolis, oltre ad Anna Speri che ha avuto la meglio di atlete sulla carta più accreditate e la giovane Greta Creco Lucchina, 2.5 atleta tesserata per AT Villafranca, che ha battuto giocatrici più esperte. Nella gara maschile degni di menzione due portacolori della società Comunali Vicenza, il 2.8 Simone Fucile e il 2.7 Marco Carretta, entrambi con 6 gettoni durante il torneo. Tommaso Dal Santo, altro vicentino dei Comunali, merita il premio Hilander, da condividere con l’avversario di giornata Manuel Massimino, 2.4 dello Sportrend Milano, per le oltre tre ore e mezza di gioco in cui sono rimasti in campo a darsi battaglia.

Si ringrazia la famiglia Rinaldi, titolare della FVS Ferramenta Siderurgica Villafranca per la sponsorizzazione del torneo, il delegato provinciale FIT Roberto Bagliardini, presente per le finali e le premiazioni, il Giudice Arbitro Alessandro Sganzerla, coadiuvato da Roberto Cossa, Alberto Dalfini, Filippo Ghidetti, Andrea Botto, Massimiliano Ramponi e tutto lo staff del circolo che ha collaborato alla buona riuscita del torneo e al rispetto delle norme anti covid, con il Direttivo in prima linea a vigilare.

Arrivederci al prossimo anno, quando il torneo tornerà nella sua consueta modalità di svolgimento nella seconda metà di giugno.